Racconti d’estate

Un libro che racconta ricordi di una mamma e di un bambino, di un’estate, di mille estati.
Ricordi che bambine e bambini di una classe al rientro a scuola hanno potuto evocare attraverso un oggetto significativo.
 
Dialoghi brevi ed essenziali, ma ricchi e profondi, che avvicinano sempre di più madre e figlio perché condividono momenti, idee, sensazioni ed emozioni.
Dialoghi cercati nella memoria di ognuno per accostare il proprio oggetto a un ricordo.
 
Raccolte di oggetti, tappi, insetti, more, legnetti…che il bambino ha sempre effettuato spontaneamente, assecondato da una madre presente e complice.
Raccolte che hanno smosso interesse in bambine e bambini e che possono diventare punto di partenza per creare nuove conoscenze.
 
Un maestro che raccoglie i primi interrogativi sorti dall’osservazione del museo che ne è nato.
E un anno intero per stare insieme su queste domande.
 
Grazie al maestro Davide per l’esperienza e all’albo “L’estate più bella” di Delphine Perret, edito da Terre di mezzo, per le suggestioni.