La scorza di un Acero

In botanica la corteccia è costituita da più livelli, ognuno col proprio scopo: lo strato più esterno, sul quale possiamo poggiare i palmi, è la scorza, l’epidermide morta che si ispessisce col tempo e che durante la decorticazione cade a terra spontaneamente. Nonostante quel singolo pezzo di scorza non sia più vitale, è comunque regno di un piccolo microcosmo costituito da un mantello di verdi muschi, licheni dalle calde sfumature e piccoli insetti che vi trovano riparo.

Pur senza vita, la scorza nutre la vita.

SV