Arriva la neve

Consigli per la neve

La neve ha un fascino enorme, sia sui grandi che sui bambini.
La differenza è che, spesso, per i grandi la neve è bella da guardare dalla finestra, magari seduti al calduccio e come scusa per poltrire un po’, mentre per i bambini la neve è una spinta ulteriore ad uscire, per correrci dentro, per giocarci in mille modi.
Per i grandi questo desiderio corrisponde a fatica, perché neve vuol dire acqua, fango, vestiti bagnati, bambini infreddoliti e via dicendo.
Ma neve vuol dire anche eccezionalità, per i più che non vivono in montagna, esperienza con uno dei fenomeni più affascinanti che la natura offre, contatto con elementi naturali profondi. La neve scombina i piani dell’uomo e genera disagi (forse anche perché l’uomo ha scombinato il suo rapporto con la natura?). Ma resta una delle grandi opportunità per i bambini e i ragazzi (e pure per gli adulti) di toccare la natura in una delle sue espressioni potenti.
Per questo vale la pena di vincere le resistenze e di armarsi di un po’ di pazienza, ricordando di abbigliarsi nel modo migliore (perché, come dicono nel Nord Europa, non c’è il brutto tempo, ma solo un abbigliamento sbagliato)… e poi uscire, approfittando della bellezza e della magia che la neve regala.