Scenda subito dall’albero e soprattutto… faccia scendere il bambino

“Scenda subito dall’albero e soprattutto faccia scendere il bambino!”

Così fummo apostrofati io e Federico da una signora elegante, con figlio e tacchi, nel parco sotto casa. A nulla valsero le mie spiegazioni di giardiniere e padre. L’albero in questione era un robusto Acer campestre a più fusti, non più alto di cinque metri, che avevo scelto per le sue caratteristiche facili all’arrampicata.

“Lei come adulto dà un cattivo esempio a tutti i bambini presenti nel parco. E se è pure del mestiere la cosa è grave: dovrebbe sapere che non ci si arrampica sugli alberi. E’ vietato!”
Paolo Tasini, “Come un giardiniere”, 2012

Arrampicati